Lineattiva / linea A // ATTRAVERSAMENTI

[Angelo Sante Intini, Pancrazio Capoccia, Nicoletta Martella]

Ridare un senso all’attraversamento

La pista ciclabile ci introduce in un’area protetta e ci collega con la frazione di Scerne, ma funzionalmente è emerso come soffra ancora di un limite: essere un nastro trasportatore tra le due realtà urbane.

È una sensazione creata dal segno netto dell’asfalto scuro e dalla quasi impossibilità di fruire agevolmente degli spazi adiacenti: la spiaggia da un lato e la distesa di vegetazione (difficilmente accessibile a causa del dislivello esistente) dall’altro.

La proposta vuole superare questo limite, vuole riconnettere le parti slegate e migliorare la fruizione degli spazi. Il primo gesto è stato allora lavorare sui bordi della pista stessa, ipotizzando piazzole in legno per la sosta e soprattutto facendo partire da essa dei percorsi, spesso solo accennati. L’intento è quello di segnalare ambiti ancora inesplorati o marcare il passaggio dell’uomo ed invitare gli utenti alla ricerca dei luoghi.

L’intervento realizzato intende enfatizzare la presenza, già sottolineata dalle strisce pedonali esistenti, di un passaggio aperto verso il mare. Il modulo delle strisce (bianco su nero) ha ispirato l’andamento del percorso di tavole immerse nei sassi, in negativo cromatico, come fosse un’estensione del segno e una dilatazione della pista verso la spiaggia sassosa, che si sfrangia e si divide in più percorsi con l’allontanarsi dalla rigida linea della pista ciclabile. L’uso della ghiaia presa in loco enfatizza l’unione e la differenza dei materiali usati, richiamandone la presenza naturale sul luogo.

Crediti

lineattiva / prototipi di attivazione paesaggistica

pista ciclopedonale fra Pineto (TE) e la sua frazione Scerne

Pineto, 28 maggio – 2 giugno 2009

Patrocinato dal Comune di Pineto / Assessore all’Urbanistica Ida Nardi

Coordinatore del Workshop: Berardo Matalucci

Tutor: Enrico Crobu, Fabiano Spano

Giuria Invitata: prof. Romolo Continenza (DAU), arch. Lino Grifoni (ZEDA Plus)

Sponsor:

Leave a Reply